Astrokids Diario di un'esperienza civile

Astrokids a Palermo: Angelo Secchi e la chimica del cielo

La chimica del Sole e il contributo all'astronomia di Angelo Secchi e Pietro Tacchini in questo nuovo laboratorio Astrokids dell'Osservatorio Astronomico di Palermo raccontato dai ragazzi del Servizio Civile Nazionale

Illustrazione di Angelo Adamo
Durante questo Astrokids, che si è svolto il 15 Aprile 2018 alla libreria La Feltrinelli di Palermo, oltre a Martina Tremenda abbiamo avuto un ospite d’onore: Padre Angelo Secchi!!!
Il 2018 è un anno speciale, perché ricorre il bicentenario della nascita di questo astronomo gesuita, che lavorava all’Osservatorio del Collegio Romano.
Padre Secchi ha risposto a tutte le curiosità di Martina, coinvolgendo i bambini nelle sue ricerche sulla composizione chimica delle stelle e sulla parte esterna del Sole.
Si tratta di uno dei primissimi astronomi ad avere utilizzato nell’osservazione del cielo lo spettroscopio, che è uno strumento che scompone la luce nei suoi colori. Per questo viene considerato un pioniere dell’astrofisica!
Ma le sorprese per i bambini non sono finite qui: un altro astronomo ha partecipato all’incontro con Martina, anche lui un pioniere della spettroscopia applicata alle stelle. Si tratta di Pietro Tacchini, l’astrofisico che lavorava all’Osservatorio di Palermo e, come Secchi, studiava il Sole, concentrandosi in particolare sui fenomeni della parte più esterna della stella, come le protuberanze.
I bambini si sono divertiti ad associare le foto delle protuberanze solari scattate oggi con i disegni realizzati da Pietro Tacchini nell’Ottocento e hanno così constatato quanto minuzioso e preciso fosse l’astronomo nel riprodurre ciò che osservava con lo spettroscopio. Così si è concluso questo avvincente tuffo nel passato!

Scritto da

luciana_ziino_avatar Luciana Ziino

Astronoma. Volontario del Servizio Civile Nazionale presso l'Osservatorio Astronomico di Palermo

Categorie