Libri

L’avventura atomica del Professor Astrogatto

Versione ridotta e leggermente modificata della recensione precedentemente uscita su Lo Spazio Bianco

Dopo le avventure nello spazio, il secondo volume del Professor Astrogatto, sempre edito in Italia da Bao Publishing e sempre realizzato dall’astrofisico e divulgatore Dominic Walliman e dall’illustratore Ben Newman, si concentra sulle interazioni fondamentali che tengono unito l’universo, spiegando la fisica a partire dalla teoria della forza di gravitazione di Isaac Newton, fino ad arrivate alle frontiere della fisica moderna, che grazie alla meccanica quantistica ha aperto la strada verso lo studio di materiali avveniristici e finora relegati al racconto fantascientifico.
Il libro, un volume illustrato con qualche raro fumetto, è esplicitamente dedicato ai bambini: i colori accesi e i personaggi utilizzati, animali antropomorfi ma non troppo che ricordano i pupazzetti di pezza o feltro, la struttura infografica della pagina, le illustrazioni che richiamano le case di bambola, la copertina in rilievo e la carta più spessa, tutto è pensato per una lettura il più semplice e intuitiva possibile, mentre il testo si mantiene leggero e ironico ma sempre preciso e dettagliato.
Esempio di questo approccio sono le pagine dedicate al metodo scientifico: descritto nei trattati di ottica del matematico arabo Alhazen e portato in occidente da Galileo Galilei e Isaac Newton, si basa sull’ideazione e realizzazione di esperimenti per verificare le idee sulle leggi che regolano il mondo che si osserva. Bello, in particolare, è l’esperimento per verificare le condizioni atmosferiche che permettono la formazione dell’arcobaleno che può essere realizzato da chiunque.

Il Professor Astrogatto e il metodo scientifico
Il Professor Astrogatto e l’arcobaleno

La parte dedicata alla meccanica quantistica viene, poi, realizzata con la necessaria attenzione per essere al tempo stesso chiari e precisi. Esempio di questo approccio è la descrizione dell’effetto tunnel quantistico: il Professor Astrogatto lancia una pallina da tennis controun muro, rimbalzando come conseguenza della legge di azione e reazione. Secondo la meccanica quantistica esiste però una probabilità non nulla che questa pallina riesca ad attraversare il muro. Mentre questo effetto, per una pallina, sarebbe improbabile, essenzialmente a causa delle forze di legame che tengono insieme le sue particelle, diventa più probabile per le particelle elementari, in particolare per i fasci che vengono fatti collidere uno contro l’altro dentro gli enormi acceleratori di particelle come il famoso LHC in Svizzera.
Nel complesso L’avventura atomica del Professor Astrogatto è un ottimo libro illustrato che combina in maniera efficace spiegazioni complete ma semplici e chiare con elementi dell’illustrazione moderna con una particolare attenzione all’infanzia. Un volume da regalare a figli e nipoti.

Abbiamo parlato di:
L'avventura atomica del Professor Astrogatto
Dominic Walliman, Ben Newman
Traduzione di Leonardo Favia
Bao Publishing, settembre 2016
64 pagine, cartonato, colore – 19,00 €
ISBN: 9788865437285

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Gianluigi Filippelli Gianluigi Filippelli

Ha conseguito laurea e dottorato in fisica presso l’Università della Calabria. Tra i suoi interessi, la divulgazione della scienza (fisica e matematica), attraverso i due blog DropSea (in italiano) e Doc Madhattan (in inglese). Collabora da diversi anni al portale di critica fumettistica Lo Spazio Bianco, dove si occupa, tra gli altri argomenti, di fumetto disneyano, supereroistico e ovviamente scientifico. Last but not least, è wikipediano.

Categorie