Per la scuola

L’equità dell’Universo

Inauguriamo con Stefania Varano una sezione dedicata all’astronomia come chiave per l’equità nell’accesso alla cultura scientifica

Ultimo aggiornamento il 6 Novembre 2020 alle 03:43 pm

didattica inclusiva

La potenza e il fascino dell’astronomia possono essere usati per potenziare l’equità nell’accesso alla cultura scientifica e includere il disagio, sia esso fisico, culturale, cognitivo?

L’obiettivo ambiziosissimo che l’INAF si propone è quello di rendere l’astronomia “senza barriere“, secondo il modello della progettazione universale: non per tutti, che sarebbe presuntuoso e irrealizzabile, ma accessibile da diversi punti di vista e che offra anche spunti di riflessione sull’altro, secondo i principi dell’inclusione sociale, in cui tutte le differenze sono pensate come modi personali di porsi nelle diverse relazioni e interazioni.

L’INAF è da anni impegnato nello studio e progettazione di attività e percorsi educativi che garantiscano il più possibile l’equità nell’accesso alla cultura scientifica. Promuoviamo l’uso dell’Astrofisica e delle Scienze dello Spazio per incoraggiare e supportare l’autodeterminazione dell’individuo e l’espressione di sé, indipendentemente dalla condizione personale, dal genere, dallo stato sociale e dalla cultura d’origine. Fornendo nuovi punti di vista e nuove prospettive di coinvolgimento e partecipazione alla cultura e ai processi di formazione della conoscenza, ci proponiamo di aiutare ciascuno a ottenere e mantenere il completo controllo sulle proprie decisioni e sulla propria stessa vita.

La redazione di EduINAF, in collaborazione con il gruppo inclusione per la didattica e divulgazione dell’INAF ha aperto la sezione “didattica inclusiva” in cui sono illustrati i principali lavori svolti dai ricercatori e tecnologi INAF in questo ambito e in cui periodicamente saranno presentate news e approfondimenti su tematiche relative all’inclusione a tutto tondo, saranno evidenziate le potenzialità inclusive delle risorse didattiche pubblicate e saranno presentati nuovi progetti che favoriscono l’equità e l’inclusione, anche frutto della collaborazione con esperti, istituzioni e organizzazioni di settore.

Di volta in volta vi racconteremo i nostri percorsi e attività per individui con difficoltà sensoriali, motorie o bisogni educativi speciali, le nostre iniziative che hanno l’obiettivo di rafforzare e migliorare l’equità di genere nell’accesso alla cultura scientifica e alla sua costruzione e i nostri progetti per introdurre l’astrofisica in carceri, ospedali e comunità dedicate, mirati al potenziamento del confronto e dell’interazione culturale, per il miglioramento della dignità personale e dei termini di partecipazione sociale.

Per cominciare, all’interno della sezione trovate il racconto del primo workshop sull’inclusione organizzato nel 2019 da INAF con la consulenza di esperti nazionali. Ogni mese, vi presenteremo nuove attività didattiche, notizie e approfondimenti, con uno sguardo sui principi che ispirano questi lavori e questa attività di ricerca.

Scritto da

Stefania Varano Stefania Varano

Istituto di Radio Astronomia, Bologna

Categorie