Coding Secondaria di primo grado Laura Leonardi Scheda didattica Sistema Solare Terra Fisica: Gravità Scienze: Tecnologia

Ozobot alla ricerca della SuperLuna

Scopri il moto della Luna attorno alla Terra con due attività legate alle robotica e al coding

Aggiornato il 5 Giugno 2021

Descrizione breve

Questa scheda vuole aiutare gli studenti a scoprire i fenomeni astronomici derivanti dal moto della Luna attorno alla Terra con due attività legate alle robotica e al coding che utilizzano gli Ozobot. In particolare si vuole mostrare come la rivoluzione sincrona della Luna attorno alla Terra sia causa del fatto che la Luna ci mostri sempre la stessa faccia. Introdurremo anche  le fasi lunari e il fenomeno cosiddetto della SuperLuna.

Obiettivi

  • Ottenere una visione generale dei due corpi celesti Terra e Luna e del sistema Terra-Luna
  • Imparare a riconoscere e comprendere le fasi lunari e il fenomeno della SuperLuna
  • Imparare a utilizzare il coding e l’uso della programmazione tramite blocchi e codici colore per comprendere un fenomeno astronomico.

Materiali

  • Scheda con la traccia dell’orbita e l’indicazione del codice colore da utilizzare.
  • Due kit Ozobot (per scoprire come funziona la piattaforma, leggi l’introduzione pubblicata su Play INAF).
  • Ozoblockly

Informazioni preliminari

Se osserviamo la Luna sembra quasi che essa cambi forma e dimensioni a intervalli regolari. Per esempio a volte, durante un plenilunio, la sua dimensione apparente nel cielo è fino al 14% più grande: è proprio in questo caso che parliamo di SuperLuna. In realtà la Luna mantiene sempre la stessa grandezza, dunque che cosa succede? Durante la rivoluzione della Luna intorno alla Terra, essendo la sua orbita ellittica, ciò che cambia è la distanza tra i due astri. Inoltre nel suo moto mensile attorno alla Terra, anche la posizione reciproca tra Terra, Sole e Luna cambia, dando origine al fenomeno delle fasi lunari. Per esempio, quando la luna è in opposizione al Sole rispetto alla Terra, ossia quando la Terra si trova tra la Luna e il Sole, avremo il plenilunio. Quindi adesso abbiamo tutti gli ingredienti per comprendere il fenomeno SuperLuna: questo accade quando la fase di Luna piena (plenilunio) coincide con il passaggio della Luna al suo perigeo (punto dell’orbita più vicino alla Terra).

apogeo-perigeo-ozobot
Apogeo (A) e perigeo (P) con gli ozobot – Foto di Laura Leonardi

Descrizione completa

Attività 1

La prima attività descrive la rotazione sincrona della Luna attorno alla Terra; per spiegarla agli studenti serviranno due ozobot e la piattaforma Ozoblockly.
ozoblockly-superlunaAttraverso la piattaforma, codificheremo il codice: repeat forever, do spin left (guarda l’immagine) e carichiamo l’informazione su uno solo dei due ozobot (per scoprire come funziona la piattaforma e tutte le sue funzioni, leggi l’articolo pubblicato su Play INAF).
Stampiamo questo pdf su un foglio A4 e mettiamo l’ozobot codificato con OzoBlocky sull’immagine della Terra, premiamo due volte velocemente il pulsante di accensione e vedremo che il piccolo robot inizierà a girare su se stesso. Sul secondo robot invece andremo a ritagliare la freccia che si trova in basso a destra del pdf e la incolleremo con un po’ di nastro adesivo sul piccolo Ozobot-Luna per poi farlo camminare lungo l’orbita. Si osserverà che, mentre il piccolo Ozobot-Luna percorre l’intera orbita, la freccia incollata sopra fa un giro completo di 360 gradi su se stessa. Questo esercizio servirà a far comprendere il motivo per cui dalla Terra vediamo solo un lato della Luna: il periodo di rivoluzione attorno alla Terra è esattamente uguale al periodo di rotazione della Luna attorno a se stessa.

Attività 2

Per la seconda attività occorre stampare questo pdf oppure questo. La differenza sta che nel primo potete aumentare il livello di difficoltà facendo completare l’orbita con il codice colore riportato sulla stampa in basso a destra, mentre nel secondo l’orbita è completa e potrete concentrarvi solo nell’individuare le giuste fasi lunari. Adesso fate muovere sull’orbita tracciata il nostro Ozobot-Luna e posizioniamo una torcia (va bene anche quella del cellulare) in corrispondenza di una delle posizioni da 1 a 4, che rappresentano la posizione del Sole. In questo modo in base alle combinazioni, riusciamo a vedere come cambia l’illuminazione sulla superficie lunare e come cambiano le sue fasi.
Per esempio se mettessimo la torcia nella posizione 1 e l’Ozobot-Luna si trovasse alla posizione P (che sta per perigeo), avremmo una Luna nuova. Se invece il Sole si trovasse alla posizione 1 e l’Ozobot-Luna alla posizione A (che sta per apogeo) avremmo una Luna piena.
E la SuperLuna, allora? L’avremmo in un solo caso, scoprite quale!

Scopri tutte le soluzioni possibili.

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

di

Argomenti dal curriculum scolastico:
, , ,

Parole chiave: , , , ,

Livello:

Durata:

Attività individuale non supervisionata

Costo: Media (tra €5 e €25)


Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.