L'astronomo risponde Osservare il cielo Terra

Questione di equinozio

In generale, la durata del giorno all’equinozio nelle varie localitĂ  non è strettamente uguale alla durata della notte, ci sono piccole differenze. Sono nel giusto se dico che però esiste un punto A della Terra in cui le due durate si equivalgono perfettamente nel giorno dell’equinozio? E se dico che questo avviene pure in tutti i punti che hanno la stessa longitudine di A, mi sbaglio? Il posto A eventualmente è quello in cui l’equinozio avviene quasi a mezzogiorno?Domenico

Andiamo per ordine parlando per semplicitĂ  di un solo equinozio per esempio quello di primavera.
Definiamo l’equinozio. L’equinozio è la posizione (E) assunta dalla Terra nel punto intermedio tra i due solstizi (fig.1). La retta Sole-E divide il semi ellisse superiore in due aree uguali che significa, per la seconda legge di Keplero, due tempi uguali.

equinozi_solstizi-italo_alfieri
Fig.1 – L’equinozio rispetto ai due solstizi

Approssimativamente quando la Terra si trova in quella posizione da qualche parte la durata del giorno e della notte coincidono.
Vediamo ora dove si trova questo “da qualche parte“.
Consideriamo per ora (fig.2) solo le localitĂ  della Terra che si trovano sull’equatore. Bene il punto A della domanda si trova sull’equatore alla longitudine corrispondente al meridiano di mezzogiorno.

meridiano_equatore-italo_alfieri
Fig. 2

Quindi, quando ci troviamo nella posizione E solo il punto A e tutti quelli sullo stesso meridiano hanno la durata del giorno coincidente con quella della notte. Altri punti che si trovano sui meridiani prossimi a quello di A dovranno o raggiungere il mezzogiorno dopo qualche tempo o l’hanno passato da qualche tempo. Pertanto, i punti M1, M2, M3,…, si troveranno ad avere durate giorno/notte diverse perchĂ© quando si troveranno con il loro meridiano a mezzogiorno, la Terra si sarĂ  spostata un po’ in avanti o dovrĂ  ancora raggiungere il punto E.
Ai punti M1, M2, M3 al momento del mezzogiorno si potrĂ  quindi solo dire: l’equinozio è oggi e lo è stato qualche tempo fa o tra qualche tempo.
Infatti, per ogni longitudine sulla Terra si definisce che l’equinozio di primavera è il giorno tal dei tali ma anche all’ora tal dei tali corrispondente al momento in cui “da qualche parte” è mezzogiorno.
Alla domanda poi se tutti i punti alla stessa longitudine di A hanno durata giorno/notte coincidente la risposta è sì ma c’è un’altra piccola correzione da aggiungere.
Se assumiamo che la durata del giorno è il tempo intercorrente tra l’alba e il tramonto (ragionamento analogo vale per la notte) c’è da considerare che questa durata è la somma dei tempi alba-mezzogiorno + mezzogiorno-tramonto.
Questi due tempi non sono uguali perchĂ© all’alba la Terra si trova un po’ prima del punto E e al tramonto un po’ dopo dello stesso punto E, quindi non esattamente all’equinozio ma si tratta di differenze trascurabili e del tutto inessenziali.
Concludendo l’equinozio di primavera del 2022 cadrĂ  il 20 marzo alle ore 15.33 (UTC)

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Categorie