Premi e concorsi

Grazie Sognatori!

Si è concluso con una grande partecipazione da parte dei giovani scrittori il concorso di scrittura creativa dedicato a Gianni Rodari.

Aggiornato il 27 Gennaio 2021

ADA disegno finito
Illustrazione di Emanuela Bussolati

Care Sognatrici, cari Sognatori,
tre giorni fa, nel giorno di Natale, abbiamo chiuso le iscrizioni al primo Concorso nazionale di scrittura dell’INAF: “A Gianni Rodari, via Lattea Quaraquarinci”. Il Concorso, nato in occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari (23 ottobre 1920), vi ha impegnato in un taglia e cuci di fantasia, curiosità e astronomia.
Grazie di essere accorsi così numerosi a darci una mano: con il vostro contributo, la maggior parte del libro di Gianni Rodari, in fuga tra i pianeti, è stato eroicamente recuperato.

Le parole che avete scelto dalle tre scatole colorate (blu dell’Astronomia, verde della Terra e rossa delle Emozioni) hanno formato il vostro trinomio fantastico, il seme per la creazione di ben 443 opere: racconto, filastrocca o pensiero; a mano o al computer; in bianco e nero o a colori. Alcuni di voi si sono anche cimentati in illustrazioni per accompagnare il testo, o in fotografie.

Ci aspettano emozionanti letture natalizie, in volo fra le vostre parole nel Sistema Solare.

Pubblicheremo le vostre opere online in queste pagine il 31 gennaio 2021. In quell’occasione, comunicheremo la data della proclamazione dei vincitori durante un evento che si svolgerà online per tutti.

Con l’aiuto di Marco Castellani (INAF), Cesare Sottocorno ed Emanuela Bussolati, sceglieremo i testi ritenuti più originali e ben realizzati, divisi per categorie: scuole primarie (prima e seconda)WORD_STAR_GianniRodari_crop, scuole primarie (terza, quarta e quinta) e scuole secondarie di primo grado. I vincitori fra voi – che saranno considerati a pari merito – riceveranno in premio un libro e vedranno le proprie opere lette online da ospiti molto speciali!

Leggendo fra le risposte date nel modulo di iscrizione, scopriamo che avete saputo del concorso principalmente dalla scuola, ma non sono mancate segnalazioni personali che vanno dalla zia appassionata di astronomia alla nonna amante di scrittura. Tutti nell’abbraccio di Gianni Rodari. Infatti, con l’eccezione di pochi casi che si contano sulle dita di una mano, tutti conoscevate già questo meraviglioso Scrittore, Poeta e Maestro, incontrato fra le pagine lette in classe o a casa. A 100 anni dalla nascita, Gianni Rodari respira nella memoria e nei pensieri di tutti noi, grandi e piccini.

gianni_rodari
Gianni Rodari

E allora noi ringraziamo di tutto cuore questa parte di Italia che legge e ama Gianni Rodari: voi, Sognatori e Sognatrici, per aver partecipato;  le vostre famiglie che vi hanno coinvolto nel Concorso, compilando un modulo di iscrizione non sempre amichevole e che risente delle richieste della legge sulla privacy; le vostre / i vostri preziosi insegnanti che, dopo avervi abbracciato con Gianni Rodari, hanno compilato il modulo per decine di opere, anche a tarda notte o nei fine settimana; i nostri colleghi di EduINAF.

Grazie a tutte e tutti voi, sorgenti e testimoni di sogni troppo grandi per restare in un cassetto.
Ci vediamo il 31 gennaio.


I curatori del concorso: Sandro Bardelli, Adamantia Paizis, Anna Wolter, Elena Zucca del gruppo Storie dell’INAF.

 

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Adamantia Paizis Adamantia Paizis

Laureata in Fisica presso l’Università degli Studi di Milano, dopo aver conseguito il Dottorato di Ricerca in Astrofisica a Ginevra, è tornata a Milano presso l’INAF-IASF dove attualmente è ricercatrice. Dedica una frazione importante del suo tempo ad attività divulgative. Nel tempo libero ama leggere e scrivere.

Anna Wolter Anna Wolter

Si laurea all’Università degli Studi di Milano. Lavora quindi presso l’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, Cambdrige, MA (USA). Ora è Prima Ricercatrice all’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera ove si occupa di astronomia extragalattica multibanda, utilizzando di preferenza dati di alta energia. Studia in particolare nuclei attivi di galassie e sorgenti ultraluminose nella banda X in galassie esterne. Ha fatto parte del Comitato Direttivo della Divisione D (Alte Energie) dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU). Dall’inizio di questo secolo dedica una frazione importante del suo tempo all’insegnamento e alle attività divulgative per vari tipi di pubblico. È correlatrice di varie tesi di Laurea presso le Università degli Studi di Milano. Ha tenuto più di 100 conferenze per il pubblico generico e altrettante per le scuole. Responsabile per la Lombardia delle Olimpiadi Italiane di Astronomia. Dal 2010 rappresenta l’Italia nella Rete di Divulgazione Scientifica dell’Osservatorio Europeo Australe (European Southern Observatory, ESO).

Sandro Bardelli Sandro Bardelli

Ricercatore astronomo presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio Astronomico di Bologna. Il suo ambito di ricerca è la cosmologa osservativa, la struttura su grande scale dell’Universo e l’evoluzione delle galassie, tramite grandi survey spettroscopiche e immagini da satellite. Ha usato i maggiori telescopi ottici, radio e nella banda X e ha lavorato all’Osservatorio di Meudon/Paris, all’Osservatorio di Trieste eall’ESO (Germania). È autore di più di 200 pubblicazioni scientifiche. Inoltre è il responsabile per la didattica e la divulgazione presso l’Osservatorio Astronomico di Bologna e cura eventi, lezioni e corsi di aggiornamento per insegnanti.

Categorie