Premi e concorsi

Contest “I cieli di Brera 2019”

I cieli di Brera” è un ciclo di sette incontri mensili con astrofisici e astrofisiche italiani/e che, oltre che nel proprio settore di ricerca, si sono distinti anche per le capacità di comunicazione. Con queste conferenze l’Osservatorio Astronomico di Brera (OAB), oggi moderno centro di ricerca dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), intende celebrare l’eccellenza dell’astronomia italiana, che ha dato e continua a dare prestigio al Paese, nel segno della continuità con il celebre astronomo Schiaparelli. Tutti gli incontri si svolgono alle ore 18.00 presso la Sala della Passione della Pinacoteca di Brera in Palazzo Brera, via Brera 28 a Milano, dove fin dal 1762 ha sede l’Osservatorio Astronomico di Brera.

Lo scopo di questo contest è l’ideazione e la realizzazione di un elaborato che verrà utilizzato come immagine rappresentativa, sui materiali di comunicazione, della XI edizione del ciclo “I cieli di Brera” in partenza a marzo 2019.

 

Tema

I cieli di Brera

Materiale da produrre

Realizzazione di un elaborato in formato A4 (297 mm x 210 mm) che potrà essere prodotto attraverso qualsiasi tecnica a mano o digitale.
Ogni autore può partecipare con una sola opera inedita. Tutti partecipanti si rendono garanti dell’originalità dell’elaborato.

Consegna e scadenze

L’elaborato dovrà essere inviato in formato digitale (file .jpg o .png a 300dpi) all’indirizzo mail media.oab@gmail.com, specificando nell’oggetto: “contest – I cieli di Brera 2019”. Nel testo della mail indicare nome e cognome dell’autore e una spiegazione sintetica dell’opera. All’avvenuta ricezione del file verrà inviata un’e-mail di conferma.
Il tutto dovrà essere spedito entro e non oltre il 15 febbraio 2019 (farà fede la data di ricezione dell’e-mail).

Il contest è gratuito.

ATTENZIONE: Nel caso di autori minorenni è necessario inviare un’autorizzazione a partecipare firmata da un genitore o tutore legale (scarica il modulo qui).

Giuria e modalità di valutazione

Gli elaborati ammessi al contest saranno valutati dall’ufficio POE dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera.
I criteri per la valutazione degli elaborati saranno aderenza al tema proposto e originalità.
L’elaborato selezionato verrà comunicato all’autore tramite e-mail.

Uso del materiale inviato

Gli elaborati potranno essere utilizzati e pubblicati da INAF-Osservatorio Astronomico di Brera su qualsiasi mezzo e supporto (cartaceo e/o digitale) e in qualsiasi forma a scopo non di lucro e per usi informativi, divulgativi e promozionali relativi al ciclo di incontri “I cieli di Brera” e alle successive edizioni di questo.

 

Per informazioni scrivere a: media.oab@gmail.com


Il contest non si ritiene assoggettabile alla disciplina di cui al D.P.R. 430/2001 art.6.
I dati personali saranno raccolti e trattati nel pieno rispetto del d.lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) dall’INAF-Osservatorio astronomico di Brera e utilizzati esclusivamente per lo svolgimento del contest.
Ai sensi dell’art. 7 del predetto codice si potrà, in qualsiasi momento, verificare, correggere, far modificare o eliminare i propri dati o opporsi al loro utilizzo scrivendo all’indirizzo email: poe@brera.inaf.it
L’autore dichiara che ogni opera è frutto del suo ingegno e ne detiene tutti i diritti e/o eventuali permessi da parte di terzi, sollevando e mantenendo indenne l’organizzazione del concorso da qualunque tipo di responsabilità, da violazione di Copyright, plagi, dichiarazioni mendaci, rivendicazioni, pretese, costi, oneri e/o spese di qualsivoglia natura che dovessero essere sostenute a causa del contenuto dell’opera e della sua esposizione in pubblico.
L’autore rimane il proprietario intellettuale delle opere inviate, non avendo nulla a pretendere anche economicamente per i diritti d’autore, con la consapevolezza che non riceverà alcun compenso dalla partecipazione al contest.
La partecipazione al contest implica la conoscenza e l’incondizionata accettazione delle norme contenute nel presente Regolamento.
Il mancato rispetto anche di un solo punto del Regolamento sarà condizione di esclusione dal contest.

Scritto da

Laura Barbalini Laura Barbalini

Laureata in Biotecnologie Mediche, con un Dottorato in Medicina Molecolare presso l’Università degli Studi di Milano. In seguito a una specializzazione in Comunicazione della Scienza, si è occupata della produzione di materiali divulgativi per differenti enti, tra cui l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e il Comune di Milano. Attualmente lavora nell'ufficio divulgazione dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Brera.

Categorie