Per la scuola

Scuola di Astrofisica “Francesco Lucchin”

La Scuola di Astrofisica “Francesco Lucchin” è rivolta principalmente agli studenti di dottorato in Astronomia e in Fisica, ma possono inviare richiesta di partecipazione anche giovani laureandi o ricercatori. La Scuola ha lo scopo di illustrare ai partecipanti lo stato dell’arte dell’attuale ricerca astrofisica e quelle che saranno le sfide per il futuro prossimo, sia  dal punto di vista teorico che osservativo. La scuola è organizzata in cicli biennali, con circa 120 ore di attività per ciclo. Ciascun ciclo si articola in quattro corsi di una settimana e ciascun corso tratta due argomenti di ricerca differenti. I corsi si tengono in genere nei pressi di Osservatori Astronomici o Università per facilitare l’interazione tra gli studenti e i gruppi di ricercatori locali.

La prossima sessione autunnale della Scuola si terra’ a Teramo dal 9 al 13 Dicembre 2014.
Le tematiche trattate saranno:
Stellar Evolution & Pulsation (Direttore: A. Pietrinferni e M. Marconi)
Galaxy Clusters (Direttore: P. Rosati)

Sono previsti i seguenti interventi:

  • Santi Cassisi (INAF-OA Teramo, IT):  The XXI century challenges for Theoretical Stellar Evolution
  • Andrea Miglio (University of Birmingham, UK):  Asteroseismology, a “new” fundamental tool for Stellar Evolution
  • Sebastian Hidalgo (Istituto de Astrofísica de Canarias, ES): SFH from resolved stellar populations: state of art and future perspectives
  • Giuseppe Bono (Univ. di Roma TOV, IT): Resolved Stellar Populations in the E-ELT era ; Stellar Pulsation and Evolution: current status and future developments
  • Ilaria Musella (INAF-OA Capodimonte): Pulsating stars as distance indicators and stellar population tracers
  • Joana Santos (INAF-OA di Arcetri, IT): Multi-wavelength observations and surveys of galaxy clusters
  • Barbara Sartoris (Univ. di Trieste, IT): Constraining cosmological models with galaxy cluster samples
  • Piero Rosati (Univ. di Ferrara, IT): Using galaxy clusters to probe dark matter and primordial galaxies
  • Nicola Menci (INAF-OA di Roma, IT): Modelling galaxy formation and evolution in galaxy clusters

Il Comitato Scientifico Organizzatore (SOC) è composto da
M. Marconi (INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte: marcella.marconi@oacn.inaf.it)
A. Pietrinferni (INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo: pietrinferni@oa-teramo.inaf.it)
P. Rosati (Università di Ferrara: rosati@fe.infn.it)

Al Comitato Organizzatore Locale (LOC) partecipano inoltre
M. Cantiello (INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo: cantiello@oa-teramo.inaf.it)
S. Ciprietti (INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo: ciprietti@oa-teramo.inaf.it)
A. Pietrinferni (INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo: pietrinferni@oa-teramo.inaf.it)
G. Raimondo (INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo: raimondo@oa-teramo.inaf.it)

Maggiori informazioni riguardanti la Scuola sono disponibili all’indirizzo http://isa2014.oa-teramo.inaf.it

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Antonio Maggio Antonio Maggio

Astronomo Associato presso l’Osservatorio Astronomico di Palermo, si interessa di radiazione ad alta energia proveniente da cromosfere e corone stellari, attività stellare di origine magnetica e meccanismi di interazione tra stelle e pianeti gioviani caldi in sistemi extra-solari. Fa parte del Gruppo di Programmazione ed è docente per il “Piano Lauree Scientifiche” dell’Universitaà di Palermo. Attualmente e’ coordinatore nazionale del progetto dell’INAF "Astronomia e Società, tra tradizione e innovazione tecnologica", finanziato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR).

Categorie