Per la scuola

Concorso Osserva il Cielo e Disegna le tue Emozioni: l’Universo sognato

Riparte il Concorso di disegno "Osserva il Cielo e Disegna le tue Emozioni", giunto alla XVI edizione, che lega l’astronomia e la creatività. Tutto è pronto per ricevere i vostri elaborati ricchi di fantasia ed emozioni. La scadenza per inviarli è il 30 aprile 2022.

osserva_disegna-ed2022-banner

Immaginate di fare un viaggio a spasso nell’Universo, schivando asteroidi, scivolando sugli anelli di Saturno e saltellando tra pianeti gridando Ehilà Nettuno! oppure A presto, Giove!. Un sogno così non può essere dimenticato, quindi è ora di recuperare tutti i colori che avete in casa e iniziare a descrivere con fantasia il vostro viaggio nello spazio! Oppure potete realizzare un elaborato 3D sprigionando tutta la vostra creatività, decidete voi!
Anche quest’anno torna il concorso di disegno Osserva il Cielo e disegna le tue emozioni, giunto alla XVI edizione. Il Concorso, organizzato dall’INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania (OACt) con Giuseppe Cutispoto e con il contributo dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli, (OACN) con Mauro Gargano, da ormai tre anni è diventato una gara nazionale e online, ospitata da EduINAF ed è dedicato alle ragazze e i ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado.
Una giuria esperta, composta da un fotografo, una illustratrice e una astronoma, visionerà e premierà i lavori, di carattere astronomico, pervenuti entro il 30 aprile 2022.

093_Ilpianetainfuocato_Gabriele14anni
Il pianeta infuocato – Gabriele

La scorsa edizione ha riscosso un grande successo, sia per quanto riguarda il numero di disegni che ci avete inviato, ma anche per la qualità e originalità degli stessi. Anche i modelli tridimensionali che avete realizzato sono stati moltissimi! Avete riciclato, modellato e unito tanti tipi di materiali per realizzare delle vere e proprie opere d’arte. Per quest’anno, come da tradizione, il logo del Concorso è stato scelto tra le centinaia di opere della scorsa edizione e altre sorprese tutte da scoprire sono in serbo per voi!

Abbiamo raccolto i pensieri di alcuni partecipanti alla scorsa edizione che, contenti dell’esperienza vissuta, ci hanno scritto:

Ho voluto partecipare a questo concorso perché lo spazio, i pianeti e le stelle mi hanno sempre fatto pensare alla libertà, alla bellezza e mi hanno sempre affascinata.Camilla, 11 anni
Quando guardo il cielo e le stelle penso che vorrei andare a vedere cosa c’è là in fondo in fondo… poi penso a quanto può essere grande e io (anche se sono il più alto della classe) mi sento piccolo davanti a quell’immensità.Gabriel OJ, 9 anni

Il Concorso, il cui obiettivo è quello di avvicinare le studentesse e gli studenti all’astronomia tramite l’immaginazione e la creatività, diventa spesso spunto di approfondimento e studio grazie al lavoro di tanti insegnanti:

Vi ringrazio per aver coinvolto i nostri alunni in questa bellissima iniziativa. Ogni studente ha sprigionato tutta la sua fantasia e sono emerse molte domande e curiosità che abbiamo approfondito insieme. Parteciperò ogni anno con le mie classiInsegnante

L’astronoma Margherita Hack, di cui quest’anno celebriamo il centenario della nascita, diceva:

Se le stelle, anziché brillare continuamente sopra le nostre teste, fossero visibili solo da un particolare luogo del pianeta, tutti vorrebbero andarci per assistere allo spettacolo.

Per fortuna, le stelle, i pianeti e tutto l’Universo sono sempre sopra le nostre teste, quindi perchè non fare un salto con la fantasia per andare a guardarli da vicino?!

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Anna Wolter Anna Wolter

Si laurea all’Università degli Studi di Milano. Lavora quindi presso l’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, Cambdrige, MA (USA). Ora è Prima Ricercatrice all’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera ove si occupa di astronomia extragalattica multibanda, utilizzando di preferenza dati di alta energia. Studia in particolare nuclei attivi di galassie e sorgenti ultraluminose nella banda X in galassie esterne. Ha fatto parte del Comitato Direttivo della Divisione D (Alte Energie) dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU). Dall’inizio di questo secolo dedica una frazione importante del suo tempo all’insegnamento e alle attività divulgative per vari tipi di pubblico. È correlatrice di varie tesi di Laurea presso le Università degli Studi di Milano. Ha tenuto più di 100 conferenze per il pubblico generico e altrettante per le scuole. Responsabile per la Lombardia delle Olimpiadi Italiane di Astronomia. Dal 2010 rappresenta l’Italia nella Rete di Divulgazione Scientifica dell’Osservatorio Europeo Australe (European Southern Observatory, ESO).

Giuseppe Cutispoto Giuseppe Cutispoto

INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania

Categorie