Eventi

Costellazione Manga vola a Lucca Comics & Games 2018

Dopo il successo in Giappone al congresso sulla comunicazione dell’astronomia “Communicating Astronomy with the Public”, Daria Dall’Olio e Piero Ranalli porteranno Costellazione Manga a Lucca Comics and Games nella sezione Educational.

Il prossimo 2 novembre, in occasione dell’edizione di Lucca Comics and Games 2018, Daria Dall’Olio e Piero Ranalli proporranno un workshop aperto ai giornalisti, ai comunicatori della scienza, agli insegnanti, agli operatori museali e anche agli studenti. Fumetti e cartoni animati presentano spesso riferimenti ad alcuni aspetti del mondo reale di cui si occupa la ricerca scientifica. Un richiamo a un oggetto astronomico, l’allusione a una legge fisica o la sua negazione possono aprire una finestra verso il mondo della scienza.
Costellazione Manga ha dimostrato, nel corso di sette anni, che i riferimenti astronomici nei manga e negli anime sono un mezzo potentissimo per catturare l’attenzione del pubblico e per rendere efficace la trasmissione della conoscenza; possono essere un valido strumento a disposizione di insegnanti e operatori in planetari e musei.
In questa occasione, Daria Dall’Olio e Piero Ranalli presenteranno Costellazione Manga includendo i riferimenti agli studi di pedagogia su cui si basa e la loro esperienza nella scelta del materiale e sul suo adattamento al pubblico. Mostreranno in pratica il loro progetto con una sessione d’esempio ispirata alle opere di Leiji Matsumoto. Quest’anno infatti Lucca Comics ospiterà anche Leiji Matsumoto, autore giapponese di fama mondiale e creatore di fumetti come Galaxy Express e Capitan Harlock.
Il workshop verrà offerto anche in lingua inglese il 3 novembre.

Le altre iniziative di Costellazione manga

Costellazione Manga è un progetto “made in Ravenna” creato da Daria Dall’Olio e Piero Ranalli e frutto della collaborazione tra l’Associazione tra gli Scambi Culturali Italia e Giappone (ASCIG), l’Associazione Ravennate Astrofili Rheyta e l’Associazione Culturale Solaris.
Inoltre il 6 ottobre per la Notte d’Oro, Costellazione Manga sarà al Planetario di Ravenna con un’edizione speciale dedicata a Goldrake, per celebrare i 40 anni dalla prima messa in onda sui canali RAI del grande robot. Questo evento è patrocinato dall’Assessorato al Turismo e sarà anche parte dell’edizione del prossimo Ottobre Giapponese organizzato da ASCIG.
Lo scorso 4 settembre Costellazione Manga è stata ospite del ciclo dei prestigiosi seminari divulgativi “Notti d’estate 2018” dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri (OAA) dove Daria Dall’Olio ha tenuto lo spettacolo insieme all’astrofisico Claudio Codella (INAF-OAA) nel Teatro delle stelle di Arcetri, gremito da quasi 200 persone.
Costellazione Manga in questa edizione ha toccato temi di grande attualità, come la partecipazione italiana alla realizzazione del telescopio Square Kilometer Array (SKA) e la ricerca delle molecole prebiotiche nelle regioni di formazione stellare con il progetto GENESIS SKA.
Daria e Piero sono anche autori di un articolo che presto apparirà sulla rivista internazionale Communicating Astronomy with the Public Journal, sempre edita dall’Unione astronomica Internazionale (IAU). A novembre Costellazione Manga ritornerà per la seconda volta in Svezia e parteciperà all’AHA! Festival che riunisce eventi e spettacoli dedicati all’unione tra scienza e arte, e che vede la partecipazione di artisti e ricercatori che lavorano insieme per comunicare la scienza.

Gli autori

Daria Dall’Olio si è laureata in Astronomia presso l’Università di Bologna e al momento sta proseguendo gli studi frequentando il dottorato in astronomia presso la Chalmers University of Technology di Göteborg e l’Osservatorio Spaziale di Onsala (Svezia), dove si occupa di radioastronomia e studia la formazione di stelle. È socia dell’Associazione Ravennate Astrofili Rheyta (ARAR) e collabora da anni con il Planetario di Ravenna, dove organizza eventi divulgativi di astronomia. È appassionata di cultura giapponese ed è membro del direttivo dell’Associazione per gli Scambi Culturali fra Italia e Giappone di Ravenna. Costellazione Manga riunisce la sua passione per l’astronomia a quella per il Sol Levante. Daria è inoltre Guida Ambientale Escursionistica associata AIGAE e questo le ha permesso di offrire Costellazione Manga anche sotto forma di attività all’aperto e di osservazione del cielo nei parchi naturali. In particolare a Ravenna, con l’Associazione Culturale Solaris ha preso parte alle attività e all’organizzazione del Festival Naturae volto a promuovere le bellezze naturalistiche di Lido di Classe e della Riserva Naturale della Foce del Bevano e delle dune costiere ravennati.
Piero Ranalli ha conseguito il dottorato di ricerca in Astronomia presso l’Università di Bologna. Ha lavorato come ricercatore in astronomia in Giappone, Grecia, Italia e Svezia, occupandosi principalmente di osservazioni nei raggi X di galassie e nuclei galattici attivi; da qualche anno si occupa anche di ricerca di pianeti extra-solari. È autore di più di 50 pubblicazioni su riviste specialistiche internazionali. Collabora con il Planetario di Ravenna dove organizza eventi divulgativi di astronomia. È membro dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU) ed è appassionato di cultura giapponese. Attualmente lavora come data scientist presso Combient AB ed è associato all’Università di Lund.
Dal punto di vista puramente scientifico sia Daria Dall’Olio sia Piero Ranalli hanno ottenuto ottimi risultati e hanno recentemente partecipato alla Assemblea Generale dell’Unione Astronomica Internazionale che si è tenuta a Vienna ad agosto di quest’anno. Per due settimane gli astronomi di tutto il mondo hanno avuto modo di discutere sui temi di astrofisica più attuali e di confrontarsi sui più recenti risultati e sulle scoperte di fisica spaziale. Sia Daria sia Piero hanno presentato i loro risultati in due seminari davanti ad un pubblico di ricercatori internazionale. Piero ha parlato del rilevamento dei pianeti extrasolari con l’uso di dati del satellite europeo Gaia mentre Daria nel suo intervento ha discusso la mappatura dei campi magnetici nelle zone della nostra galassia dove nascono nuove stelle.

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

La Redazione La Redazione

Il portale EDU INAF è la piattaforma per la didattica e la divulgazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Uno spazio innovativo che dà voce alle attività di tutte le sedi dell’ente presenti sul territorio e mette in relazione la ricerca astronomica con i diversi pubblici. Risorse didattiche, corsi online, eventi e approfondimenti trovano qui un punto d’incontro tra la comunità scientifica, gli insegnanti, gli studenti e il pubblico interessato a contenuti astronomici di qualità.

Categorie