Orsa Maggiore

Descrizione

Questa costellazione copre una ampia area del cielo in una regione prossima al Polo Nord Celeste.

Dentro la sua figura è contenuto il Grande Carro, forse la rappresentazione celeste più famosa.

Oggetti celesti più importanti

Con l’eccezione di Alpha ed Eta Ursa Majoris, le altre 5 stelle del Grande Carro appartengono ad uno stesso ammasso aperto distante solo 75 anni luce, il più vicino ammasso aperto al nostro Sole.

Zeta Ursa Majoris, detta Mizar, ovvero ” la cintura”.

Un’altra stella più debole ci appare nelle sue immediate vicinanze; si tratta di Alcor.

Alcor e Mizar, comunemente denominate il fantino e il cavallo, formano quella che viene detta una doppia visuale, ovvero due stelle apparentemente vicine ma che in realtà sono talmente distanti da non avere legami gravitazionali.

M101 è un’ampia galassia a spirale larga quanto la nostra Via Lattea contenente oltre 250 milioni di stelle; dista ben 25 milioni di anni luce.

M101, nota anche come galassia girandola – via commons

M81 e M82 sono apparentemente due galassie gemelle ma un telescopio mostra come in realtà siano diverse: M81 è una spirale più piccola della nostra galassia e dista 7 milioni di anni luce; M82 è una cosidetta “peculiare”, ovvero una galassia dalla forma atipica, forse a causa di una violenta esplosione subita dal nucleo che ha espulso enormi masse di gas sopra e sotto il piano della galassia.

M81, nota anche come galassia di Bode – via commons


M82, nota anche come galassia sigaro – via commons

Da questo materiale espulso stanno tuttora nascendo nuove stelle.

M97 è nota come la Nebulosa del Gufo; è una nebulosa planetaria non molto luminosa di soli 3 anni luce di diametro con una debole stella nel centro.

M97 o nebulosa del gufo – foto di Fryns via commons

Mito

Tra i tanti amori di Zeus vi era anche Callisto, figlia di Licaone, re di Arcadia; dal loro amore segreto nacque Arcas.

Giove e Callisto di François Boucher di commons

Era si accorse tuttavia del tradimento del marito e si vendicò trasformando Callisto in un orsa; cercò poi di fare in modo che, durante una battuta di caccia, venisse uccisa dallo stesso figlio Arcas, ormai divenuto adulto ed esperto cacciatore.

Ma Zeus intervenne appena in tempo: trasportò l’Orsa su nel cielo, al sicuro da ogni pericolo, quindi trasformò Arcas in un piccolo orso (Orsa Minore) e lo pose accanto alla madre.

Ascensione retta centrale: 11 hrs

Declinazione centrale: +50°

Visibile in: Autunno, Estate, Inverno, Primavera, emisfero Nord


Facebook Twitter LinkedIn Tumblr WhatsApp E-mail