Astrokids

Il Sole che ride: la terza avventura in musica di Martina Tremenda

Nel mese del solstizio d’estate, la nuova avventura in musica di Martina Tremenda, realizzata da Realtà Debora Mancini, non poteva che essere dedicata al Sole. Un Sole che appare però in una vesta tutta nuova e… un po’ inquietante, in una canzone che fa capire, una volta di più, come sia necessario aiutarsi per costruire un mondo migliore.
Come sempre, il testo è tratto da Avventure e scoperte nello spazio, pubblicato da Scienza Express, nella collana Piccoli Scienziati Crescono.
E come sempre si è trattato di un lavoro di squadra: testo di Stefano Sandrelli, musica di Daniele Longo. Igor Mazzone canta e suona la chitarra, mentre la voce narrante è Debora Mancinii. Arrangiamenti di Fabrizio Grecchi e Daniele Longo. Le registrazioni sono state effettuate da Fabrizio Grecchi presso Studio Musica Visibile, il mixaggio, l’editing, il mastering da Musica Visibil.
Buon ascolto!

Il sole che ride

Martina Tremenda, seguendo un bagliore,

volò verso il Sole e fuse il motore.

E si accorse, ormai stanca e molle,

che la stella cantava in si-bemolle.

Sciolgo comete, sciolgo gelati,

sciolgo i tir e i supermercati,

sciolgo le fiamme e i ghiaccioli,

sciolgo le pizze e i pizzaioli.

Sciolgo anche forni e televisioni,

sciolgo il cemento con tutti i lampioni,

sciolgo le case, sciolgo i palazzi

sciolgo le auto, le moto e i razzi.

Sciolgo la guerra,


sciolgo la terra,


sciolgo le armi e i brutti pensieri,

sciolgo i cattivi e i bracconieri.

Sciolgo il brutto e il fotomodello,

sciolgo la zappa e il rastrello,

rido un sacco e me ne vanto,

sciolgo chi passa e poi ci canto.

“Non so se una stella abbia un cervello,”

pensò Martina, “più grande di un pisello,

ma questa mi pare del tutto folle,

se devo credere alla canzone in si-bemolle.

Il cosmo non è sempre divertente,

al Sole dell’uomo non importa niente:

ma noi, che soli non siamo,

formiamo una catena e diamoci la mano!”

Scritto da

Stefano Sandrelli Stefano Sandrelli

Tecnologo dell'Inaf presso l’Osservatorio Astronomico di Brera. E' stato responsabile nazionale della Didattica e Divulgazione per l’Ufficio Comunicazione dell’INAF dal 2016 al 2020. Docente del corso “nuovi modi per comunicare l’astronomia” per il master MACSIS, Università Bicocca. Collaboratore della rivista Sapere, per la quale tiene la rubrica Spazio alla scuola. Dal maggio 2000 al dicembre 2015 ha curato per l’ Agenzia Spaziale Europea (ESA) oltre 500 puntate di una rubrica televisiva in onda da Rainews24 e RAI 3. Autore per Zanichelli, Einaudi e Feltrinelli.

Categorie