Astrografiche Radioastronomia

Come funzionano i radiotelescopi

L’universo ci invia diversi segnali elettromagnetici, ma la maggior parte di essi sono invisibili ai nostri occhi. Per cui per poter rilevare questi segnali, abbiamo bisogno di dispositivi progettati appositamente per ciascun genere di segnale (o frequenza, per essere più precisi). Nell’astrografica oggi ci occupiamo dei radiotelescopi, dispositivi progettati appositamente per rilevare i segnali radio che ci provengono dalle stelle.

radiotelescopi
Vedi e scarica la versione in pdf

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Gianluigi Filippelli Gianluigi Filippelli

Ha conseguito laurea e dottorato in fisica presso l’Università della Calabria. Tra i suoi interessi, la divulgazione della scienza (fisica e matematica), attraverso i due blog DropSea (in italiano) e Doc Madhattan (in inglese). Collabora da diversi anni al portale di critica fumettistica Lo Spazio Bianco, dove si occupa, tra gli altri argomenti, di fumetto disneyano, supereroistico e ovviamente scientifico. Last but not least, è wikipediano.

Categorie