Premi e concorsi Sassi spaziali Arte e letteratura

Sognatori: siamo tornati!

Torna il Concorso di scrittura INAF per i più piccoli, ispirato a Gianni Rodari.

È con immenso piacere che annunciamo l’inizio della seconda edizione del Concorso di scrittura A Gianni Rodari, via Lattea quaraquarinci. L’idea del Concorso, un progetto a cura del Gruppo Storie dell’INAF, è nata l’anno scorso in occasione del centenario della nascita dell’autore e maestro Gianni Rodari (23 ottobre 1920). Quest’anno la sfida per gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado sarà a tema Asteroidi e altri sorvegliati spaziali.
La partecipazione, oltre che individuale, è estesa anche alle classi e sarà possibile partecipare entro e non oltre le ore 21 del 20 dicembre 2021. Una giuria di esperti valuterà le opere ricevute, divise per età e categoria: tutte le opere conformi al bando del concorso saranno pubblicate su EduINAF e i vincitori saranno premiati a pari merito.
L’anno scorso tutti i partecipanti hanno soddisfatto brillantemente la nostra richiesta di raccontare una storia partendo da un trinomio fantastico e dunque quest’anno alziamo il tiro: una sfida in due parti, zigzagando fra parole in verticale, nomi ostici e acrostici, sassi fumanti e sorvegliati spaziali.

Vi invitiamo a scoprire la nuova sfida nella pagina dedicata di EduINAF.

Il momento è giunto: si faccia largo ai Sognatori.

E invece io penso che il signor Newton abbia scoperto le leggi della gravitazione universale proprio perché aveva una mente aperta in tutte le direzioni, capace di immaginare cose sconosciute, aveva una grande fantasia e sapeva adoperarla.Gianni Rodari - aprile 1970
ADA disegno finito
Illustrazione di Emanuela Bussolati
gianni_rodari
Gianni Rodari

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scritto da

Adamantia Paizis Adamantia Paizis

Laureata in Fisica presso l’Università degli Studi di Milano, dopo aver conseguito il Dottorato di Ricerca in Astrofisica a Ginevra, è tornata a Milano presso l’INAF-IASF dove attualmente è ricercatrice. Dedica una frazione importante del suo tempo ad attività divulgative. Nel tempo libero ama leggere e scrivere.

Anna Wolter Anna Wolter

Si laurea all’Università degli Studi di Milano. Lavora quindi presso l’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, Cambdrige, MA (USA). Ora è Prima Ricercatrice all’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera ove si occupa di astronomia extragalattica multibanda, utilizzando di preferenza dati di alta energia. Studia in particolare nuclei attivi di galassie e sorgenti ultraluminose nella banda X in galassie esterne. Ha fatto parte del Comitato Direttivo della Divisione D (Alte Energie) dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU). Dall’inizio di questo secolo dedica una frazione importante del suo tempo all’insegnamento e alle attività divulgative per vari tipi di pubblico. È correlatrice di varie tesi di Laurea presso le Università degli Studi di Milano. Ha tenuto più di 100 conferenze per il pubblico generico e altrettante per le scuole. Responsabile per la Lombardia delle Olimpiadi Italiane di Astronomia. Dal 2010 rappresenta l’Italia nella Rete di Divulgazione Scientifica dell’Osservatorio Europeo Australe (European Southern Observatory, ESO).

Categorie