Autunno Estate Inverno Primavera Nord

Gatto

La costellazione del Gatto, ideata dall'astronomo francese JĂ©rĂ´me Lalande nel 1799: dedicata a Margherita Hack.

Descrizione

Quella del Gatto, o Felis, è una costellazione ideata dall’astronomo francese JĂ©rĂ´me Lalande nel 1799, noto per essere un amante dei gatti. Secondo la PlanetStar Wiki è costituita da stelle appartenenti alle zone coperte da Cancro, Cratere, Idra, Leone, Leone Minore, Lince, Sestante.
Se invece diamo un’occhiata alla mappa realizzata nel 1820 da Alexander Jamieson le costellazioni di Cancro, Leone e Leone Minore sono decisamente molto lontane:

hydra_felis_et_al-constellations-jamieson
Mappa realizzata da Alexander Jamieson nel 1820. Al centro la costellazione del Gatto.

La costellazione, oggi, non viene piĂą utilizzata, e infatti non fa parte della lista delle 88 costellazioni ufficiali. Ad ogni modo, se manteniamo la versione estesa della costellazione, anche in virtĂą della presenza di stelle appartenenti alle costellazioni di Cancro e Leone, il Sole attraversa la sua zona di competenza, rendendola in un certo senso una costellazione zodiacale e dando in qualche modo una famosa affermazione attribuita a Margherita Hack, ovvero l’essere nata sotto il segno dei gatti. La cosa è quasi vera, visto che dal punto di vista zodiacale il segno andrebbe dal 22 giugno al 21 agosto, mentre dal punto di vista astronomico il Sole sembra attraversare quella zona di cielo tra il 21 luglio e il 15 settembre.

Oggetti celesti piĂą importanti

Tornando alla conformazione della costellazione presente nella mappa di Jamieson, che dobbiamo considerare fedele alla costellazione originaria di Lalande, la stella piĂą brillante della costellazione è HD 85951 che l’1 giugno del 2018 è stata rinominata dalla IAU Felis proprio in onore della costellazione “scomparsa”.

Ascensione retta centrale: 10 h 39.38 m

Declinazione centrale: +14° 08.11'

Visibile in: emisfero

Stagioni: , , ,

Scheda a cura di