Spiega un argomento astronomico

SPIEGA UN ARGOMENTO ASTRONOMICO

L'Universo con tutto il suo meraviglioso caos ti affascina e ti incuriosisce? I suoi miliardi e miliardi di stelle, i buchi neri, le esplosioni di ogni genere, la misteriosa materia oscura e tanto altro ancora… Siamo certe che hai cercato informazioni ovunque e hai chiesto tutto quello che potevi chiedere a chiunque potesse saperne di più. Ma vogliamo proporti una piccola sfida: spiegare quello che hai capito. Che ne dici? Ci stai?

E allora che aspetti? Leggi qui sotto e preparati al meglio!

Cosa?

Questa rubrica nasce per permettere a te (sì proprio a te!) di spiegare un argomento che ti appassiona legato all’astronomia. Spiegare a chi? Ai tuoi coetanei o in generale a tutti coloro che vorranno conoscere un po' meglio l'Universo grazie a te. Siamo sicure che in tanti si chiederanno "I buchi neri sono davvero dei buchi?", "Il nostro Sole esploderà?" o ancora "Che cos'è un anno luce?".

Qui potrai metterti in gioco: scegli una delle tantissime curiositĂ  astronomiche che affollano la tua testa e prova a raccontarla con le tue parole.

Come?

Se vuoi far capire ad altri un argomento che ti piace, è fondamentale che tu lo abbia capito bene. Quindi, dopo averne scelto uno tra i tanti che ti incuriosiscono, ecco i passi che ti consigliamo di fare per scrivere una spiegazione chiara:

  1. Prima di tutto devi informarti. Di mezzi ne hai molti: libri, siti internet, pagine divulgative. Il materiale che troverai sarĂ  tantissimo, ma non devi leggere proprio tutto: scegli gli articoli o i testi che ti sembrano piĂą utili e interessanti, sottolinea, prendi appunti e ordina le idee, altrimenti ci vuole un attimo a dimenticarsi tutto.
ATTENZIONE!!! - Ci sono tante fonti che non contengono informazioni corrette: tieni gli occhi aperti e fidati soprattutto di contenuti provenienti da enti che si occupano di astronomia a livello professionale (come noi dell'INAF). Dato che internet è più complicato da consultare, noi vogliamo consigliarti delle fonti online attendibili da cui partire per le tue ricerche.
  1. Mentre ti informi, segnati tutti i libri, i siti, gli articoli da cui prendi le informazioni perché, come facciamo anche noi che siamo del mestiere, alla fine del tuo lavoro dovrai citarli tutti sia perché è importante dare il merito a chi ti ha aiutato, sia per dimostrare il lavoro di ricerca che hai fatto.
  2. Poi pensa a come vorresti che lo spiegassero a te, con quali parole, con quali esempi, magari con una battuta qua e lĂ .
  3. A questo punto inizia a buttare giù un breve testo iniziale così da non perderti nessuna idea. Una traccia potrebbe essere questa:
    parti dalla spiegazione di cosa stai descrivendo
    aggiungi il perché ritieni che sia importante conoscerlo
    infine concludi raccontando il motivo della tua passione per questo tema.
    E non fare l'azzeccagarbugli! Ricorda: non è usando termini complicati, che magari non hai nemmeno capito, che si ottiene il miglior risultato.
  4. Ora puoi elaborare le idee che hai raccolto e scrivere il testo in una forma completa.
  5. Terzo e ultimo passo, rileggi. Ti consigliamo di far passare un po’ di tempo da quando hai scritto, così che prima liberi un po' la testa. Leggi facendo finta di non sapere quell’argomento e verifica di aver usato informazioni corrette e di aver scritto in modo scorrevole e interessante.
  6. Infine, se vuoi, fai leggere la tua versione finale ad altri per avere la sicurezza di aver raggiunto il tuo obiettivo.

Ecco, è fatta! Inviaci pure il tuo lavoro con il modulo qui sotto. Siamo curiose di leggerti.

N.B.: Il testo finale deve essere scritto preferibilmente al computer, con un massimo di 4000 caratteri, spazi inclusi, scritti con carattere Times New Roman o Arial 12. Se scrivi a mano, non superare le tre facciate di foglio di quadernone. E ricorda che dobbiamo riuscire a leggere quello che hai scritto!