La notte delle stelle cadenti

stelle_cadenti_banner

A partire dalla notte di San Lorenzo (10 agosto) e per le notti successive è possibile osservare la caduta delle così dette stelle cadenti, ovvero delle scie luminose in alto nel cielo. Queste, come scoprì Giovanni Schiaparelli, sono associate all’incrocio dell’orbita terrestre con quella di una cometa che ha lasciato nella sua scia una serie di detriti più o meno grandi che al passaggio nell’atmosfera si incendiano.
I più noti sciami meteorici sono le Leonidi (metà novembre), le Geminidi (prime tre settimane di dicembre), le Perseidi (da fine luglio fino al 20 agosto) e le Quadrantidi (gennaio).
In questa pagina raccogliamo tutti gli articoli presenti su Edu INAF sulle comete.

[gameland_block_5 column_style_block=”col-style-three” section_title=”Con gli occhi al cielo” post_tag_slug=”comete” post_limit=”3″ post_paging=”header_paging”]