Inverno Sud

Fornace

Descrizione

Piccola e debole costellazione del cielo australe, venne descritta per la prima volta dall’astronomo francese Nicolas Louis de Lacaille come le Fourneau Chymique (la fornace chimica) nella prima versione del suo catalogo del cielo meridionale. Successivamente, sul planisfero del 1752, abbreviò il nome in le Fourneau, per poi latinizzarlo nel 1763.

Oggetti celesti piĂą importanti

Con una magnitudine apparente di circa 3.8, Alpha Fornacis è la stella piĂą brillante della costellazione. Se dal punto di vista della luminositĂ  la Fornace non è particolarmente appariscente, nella sua zona di cielo si trovano, però, numerose galassie, anche molto remote. Tra le galassie della Fornace spiccano, però, le due galassie barrate NGC 1365, una delle piĂą famose nel suo genere, e NGC 1097, senza dimenticare l’Ammasso della Fornace, uno dei piĂą popolosi con quasi 60 galassie.

ngc1365
NGC 1365. Foto ESO via commons

Inoltre è proprio nella Fornace la porzione di cielo nota come campo ultraprofondo di Hubble.

Hubble eXtreme Deep Field
L’Hubble eXtreme Deep Field, l’immagine più profonda mai realizzata dell’Universo lontano, realizzata combinando oltre 500 ore di osservazioni: contiene circa 5500 galassie. Crediti: NASA, ESA, G. Illingworth, D. Magee, and P. Oesch (University of California, Santa Cruz), R. Bouwens (Leiden University), and the HUDF09 Team

Ascensione retta centrale: 3 hrs

Declinazione centrale: -30°

Visibile in: emisfero

Stagione:

Scheda a cura di