Conferenza-spettacolo Teatro danza 1 ora 3. Scuola secondaria inferiore (11-13 anni) 4. Scuola secondaria superiore (14-18 anni) 5. Docenti/educatori 6. Pubblico generico

Black black sky

Scienza, danza e recitazione: un intreccio di mondi e linguaggi per raccontare l’Universo volando il più lontano possibile nello Spazio, dentro e fuori di noi.

Aggiornato il 11 Febbraio 2021

Black black sky 2020-5603-710x510

Siamo soli nell’Universo? Quanto impiega un nostro messaggio WhatsApp per arrivare su Proxima Centauri? E quanti anni ci impiegherebbero a risponderci, ammesso che ci sia qualcuno? E anche se fosse, forse sarebbe un po’ difficile accordarsi per cena. E i buchi neri? Ma che cosa c’entra Euclide con i buchi neri? E così, saltando, danzando tra pianeti, stelle, buchi neri, alleniamo le nostre percezioni a comprendere che lo spazio e il tempo sono deformabili e che questa grande scoperta ci permette di rotolarci sulle increspature delle onde gravitazionale.  

Spettacolo di: Giorgio Rossi, Maria Eugenia D’Aquino, Stefano Sandrelli (Inaf)

Luci: Fulvio Michelazzi, Tea Primiterra

Con: Elisabetta Bonfà, Maria Eugenia D’Aquino, Savino Italiano, Riccardo Magherini, Anna Moscatelli, Annig Raimondi, Giorgio Rossi. Hanno collaborato a passate edizioni  Ylenia Ambrosino, Cristina Bucci, Francesca Tarantino, Olga Mascolo.

Produzione: Coproduzione PACTA . dei Teatri – Sosta Palmizi

Patrocinio: Inaf, IAU NOC-Italia