Le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono promosse dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione, e sono organizzate dalla Società Astronomica Italiana (SAIt) insieme con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Ogni anno possono partecipare alle Olimpiadi Italiane di Astronomia le studentesse e gli studenti iscritte/i nelle scuole italiane, statali o paritarie, senza distinzione di nazionalità e cittadinanza, suddivisi nelle seguenti categorie in base la frequentazione scolastica:

  • Junior 1: studentesse e studenti che frequentano l’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado, indipendentemente dall’anno di nascita;
  • Junior 2 e Senior: studentesse e studenti che frequentano qualsiasi scuola secondaria di secondo grado. La categoria di appartenenza è legata all’anno di nascita che sarà indicato ogni anno nel bando di partecipazione. In genere, nella categoria Junior 2 confluiscono le ragazze e i ragazzi che frequentano il primo biennio delle scuole superiori, mentre nella categoria senior confluiscono le ragazze e i ragazzi che frequentano il III e IV anno delle scuole superiori.

La gara si svolge in 3 fasi:

  • Fase preliminare: si svolge nelle scuole di provenienza dei partecipanti, e consiste nel risolvere un questionario a risposta multipla su argomenti specifici e per la cui preparazione viene pubblicato un dossier. La gara preliminare si svolge entro la prima settimana di dicembre.
  • Fase Interregionale: le studentesse e gli studenti che avranno superato la fase preliminare saranno ammessi alla gara interregionale. La prova consiste nella risoluzione di 5 problemi e si svolge intorno la metà di febbraio nelle sedi che saranno indicate agli ammessi dal comitato olimpico.
  • Fase nazionale: dalla gara interregionale saranno selezionati gli 80 finalisti nazionali suddivisi in 20 della categoria Junior 1, 30 della categoria  Junior 2, e 30 della categoria  Senior. La finale nazionale si svolge nel mese di aprile in una sede diversa ogni anno, e la gara consiste in una prova teorica, con 5 problemi da risolvere, ed una prova pratica. Al termine della gara vengono proclamati 5 vincitori per ciascuna categoria.

Poiché le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono inserite dal Ministero dell’Istruzione nell’Albo Nazionale per la Valorizzazione delle Eccellenze (decreto Prot. n. 0000726 del 9 luglio 2015 – http://www.indire.it/eccellenze/), i 5 vincitori di ciascuna categoria e le loro scuole di provenienza vengono comunicate al Ministero dell’Istruzione per essere inseriti nell’Albo delle Eccellenze Scolastiche.

Secondo il regolamento internazionale, i primi 3 classificati della categoria Junior 2 e i primi 2 classificati della categoria Senior costituiranno la squadra che rappresenterà l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia.

I rappresentanti Senior della squadra sono invitati, nel mese di giugno, ad uno stage di formazione presso il Telescopio Nazionale Galilei nelle Isole Canarie (Spagna).

I 5 vincitori delle categorie Junior 2 e Senior sono invitati ad uno stage di formazione che si svolge a Stilo (RC) nell’ultima settimana di luglio. Questo stage è obbligatorio per i componenti la squadra nazionale, pena l’esclusione dalla stessa.

Gli altri finalisti non vincitori delle categorie Junior 2 e Senior sono invitati ad altre Scuole Estive o Stage che si svolgono nel mese di luglio. La partecipazione è vincolata all’ordine di classifica e ai posti disponibili ogni anno.

Le Olimpiadi Italiane di Astronomia si svolgono sotto l’egida del Comitato di Coordinamento delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia (International Astronomy Olympiad of the Euro-Asian Astronomical Society, IAO).

In accordo con le Indicazioni Nazionali e le Linee Guida del Ministero dell’Istruzione, l’obiettivo sotteso dalle Olimpiadi di Astronomia è quello di stimolare la partecipazione creativa e critica ai processi di ricerca e di soluzione dei problemi, l’interesse per lo studio delle discipline scientifiche in generale, e dell’Astronomia e dell’Astrofisica in particolare, e di offrire agli studenti delle scuole italiane una proficua occasione d’incontro con il mondo della ricerca scientifica e di confronto fra le diverse realtà scolastiche.

Nella scuola dell’Autonomia, i docenti oltre a progettare e a gestire le condizioni di flessibilità, di modularità e di discrezionalità metodologica, devono assicurare agli allievi il raggiungimento dei traguardi di competenza e degli obiettivi di apprendimento previsti dagli ordinamenti scolastici. Poiché l’Astronomia è uno di questi traguardi, si auspica che i docenti promuovano la partecipazione degli studenti, svolgendo funzioni di tutor scientifico durante tutto il percorso delle Olimpiadi.

 

FINALE NAZIONALE 2020 – Aggiornamento

Purtroppo l’emergenza covid-19 ha impedito il regolare svolgimento della Finale Nazionale prevista a Perugia dal 21 al 23 aprile scorsi.

Nonostante il difficile contesto nazionale, il Comitato Organizzatore ha ribadito la propria volontà di svolgere la Finale Nazionale 2020 e si è impegnato a cercare, insieme al Ministero dell’Istruzione, soluzioni alternative coerenti con le limitazioni governative e sanitarie.

L’opzione che dopo varie valutazioni è risultata praticabile è stata quella di suddividere la Finale tra le varie regioni, in modo che ogni gruppo di finalisti risulti in numero limitato e sia così facile mettere in atto le misure sanitarie e di distanziamento fisico volute dal Governo e richieste dal Ministero dell’Istruzione.

La Finale, quindi, si svolgerà in un solo giorno, sabato 18 luglio dalle ore 10:00 alle ore 16:00, limitando quanto più possibile gli spostamenti dei partecipanti e la necessità di pernottare. In via del tutto eccezionale, considerata l’emergenza sanitaria sarà accettato come accompagnatore uno solo dei genitori nel caso in cui il docente tutor non fosse disponibile ad accompagnare lo/a studente/essa finalista.

La correzione dei compiti resterà a carico di una Giuria Nazionale nominata dal Comitato Olimpico, come previsto dal bando, e i nomi dei vincitori saranno resi noti a conclusione dei lavori della giuria, nel pomeriggio di lunedì 2o luglio, nel corso di una cerimonia telematica di cui, nelle prossime settimane, sarà comunicato il programma e le modalità di partecipazione.

Le medaglie e gli altri riconoscimenti di partecipazione saranno consegnati nelle varie sedi prima dell’inizio della gara.

Le medaglie e i diplomi ai 5 vincitori di ciascuna delle 3 categorie saranno consegnate con modalità da definire.

Di seguito le sedi presso cui si volgerà la finale delle Olimpiadi Italiane di Astronomia 2020 ed i finalisti di ciascuna sede:

  • Finalisti del Piemonte e Valle d’Aosta:

Istituto Paritario “Sant’Anna” – Via Massena 36 (pedonale)/C.so Re Umberto, 41 (carraio) – Torino

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Crespi Riccardo Senior Arona NO
Grande Enrico Peter Senior Torino
Ficano Abel Senior Torino
Roux Remi Senior Aosta
Tivan Matteo Junior 2 Cuneo
Covolo Anna Junior 1 Chatillon AO

 

  • Finalisti della Lombardia:

Auditorium “Stefano Cerri” – via Valvassori Peroni 56 – Milano

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Bagnato Maya Senior Lodi
Basanisi Gabriel Senior Lodi
Fabrizio Andrea Senior Milano
Proserpio Elia Senior Cremona
Bianchi Alessandro M. Junior 2 Lecco
Cesare Ludovica Junior 1 Lodi
Labita Alice Junior 1 Lodi
Vaglia Martina Junior 1 Casto BS

 

  • Finalisti del Veneto e Friuli – Venezia Giulia:

I.C. “Pordenone-Torre” – Via Generale A. Cantore, 35 – Pordenone

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Cerroni Francesco Senior Udine
Citterio Lorenzo Senior Belluno
Fonzar Gabriele Senior Belluno
Soia Andrea Senior Belluno
Germinian Edoardo Junior 2 Este PD
Seren Francesco Junior 2 Este PD
Belli Marta Junior 1 San Vito di Cadore BL
De Mattio Margherita Junior 1 Pordenone
Fadel Teresa Junior 1 Pordenone
Turchet Chiara Junior 1 Pordenone

 

  • Finalisti dell’Emilia Romagna:

Associazione Astrofili Bolognesi – Via Sebastiano Serlio, 25/2 – Bologna

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Wang Yanchen Junior 2 Reggio nell’Emilia
Ferruzzi Andrea Junior 1 Budrio BO

 

  • Finalisti della Toscana:

Fondazione “Osservatorio Ximeniano” – Borgo S. Lorenzo, 26 – Firenze

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Benassi Niccolò Senior Carrara MS
Furlan Sebastian Senior Carrara MS
Manfredini Giacomo Junior 2 Carrara MS
Benericetti Lorenzo Junior 1 San Miniato FI
Martini Lavinia Junior 1 Figline e Incisa Valdarno FI

 

  • Finalisti dell’Umbria:

Planetario “Ignazio Danti” – Via Assisana, 40e – Perugia

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Di Marco Giuseppe Senior Perugia

 

  • Finalisti di Marche e Abruzzo:

Università di Teramo Campus “A. Saliceti” – Contrada Coste Sant’Agostino – Via R. Balzarini 1 – Teramo

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Caldarelli Giovanni Senior Macerata
D’Onofrio Tommaso Senior Chieti
Scoppa Andrea Senior Civitanova Marche MC
Melozzi Andreana Junior 2 Teramo
Campagnari Elena Junior 1 Teramo

 

  • Finalisti del Lazio:

Sala “Agnini” – Viale Adriatico, 136 – Roma

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Azteni Sofia Senior Roma
Casini Beatrice Senior Roma
Petrucci Lorenzo Senior Zagarolo RM
Corvasce Niccolò Junior 2 Roma
Segarelli Dolcissima Junior 2 Viterbo
Ferraro Jacopo Junior 1 Roma
Gianotti Matteo Junior 1 Roma
Gigante Matteo Junior 1 Roma

 

  • Finalisti di Campania e Puglia:

Openet Technologies – Via dell’Industria, snc – Matera

Cognome e Nome Categoria Città di Provenienza
Caccese Pietro Senior Napoli
Caggese Silvia Senior Bari
Cucci Rocco Senior Bari
Calogero Giacomo Senior Lecce
Caggese Alessandra Junior 2 Bari
Colaci Marco Junior 2 Lecce
Plastina Francesco Junior 2 Francavilla Fontana BR
Barra Raffaele Junior 1 Ercolano NA
Diodato Giuliano M. Junior 1 Benevento

 

  • Finalisti della Calabria:

Planetario “Pythagoras” – Via M. Hack, 1 (già salita Zerbi) – Reggio di Calabria

Coome e Nome Categoria Città di Provenienza
Altomonte Vittoria Senior Bova Marina RC
Andreacchio Pasquale Senior Cittanova RC
Carbone Marco Senior Reggio di Calabria
Ravenda Martina F. Senior Reggio di Calabria
Maisano Domenico Senior Bagnara Calabra RC
Barilla Vincenzo Junior 2 Reggio di Calabria
Chiacchio Silvia Junior 2 Reggio di Calabria
Luppino Chiara Junior 2 Reggio di Calabria
Artuso Anna Junior 1 Reggio di Calabria
Caccamo Luigi Junior 1 Taurianova RC
Rosato Davide Junior 1 Reggio di Calabria
Trunfio Ilenia Junior 1 Reggio di Calabria
Vikram Tushar Junior 1 Siderno RC

 

  • Finalisti della Sicilia:

Istituto Paritario “F. Ventorino” – piazza S.Domenico Savio, 8 – Catania

Coome e Nome Categoria Città di Provenienza
Campisi Antonio Senior Augusta SR
Greco Filippo Senior Siracusa
Pandino Riccardo Senior Catania
Stiro Marika Senior Catania
Cristaudo Gabriele Junior 2 Catania
Fasone Francesco Junior 2 Catania
Ferrante Giovanni Junior 2 Roma
Monaco Lorenzo Junior 2 Mascalucia CT
Guttà Lorenzo Junior 1 S. Agata Li Battiati CT
Marchello Alessandro Junior 1 Milazzo MI
Romano Federico Junior 1 Catania

 

  • Finalisti della Sardegna:

Associazione “Scienza-Società-Scienza” – via Alagon, 30 – Cagliari

Coome e Nome Categoria Città di Provenienza
Sulis Filippo Senior Cagliari
Piras Vincenzo E. Junior 2 Palau SS

 

Di seguito sono allegate alcune presentazioni proposte dal Comitato Olimpico agli studenti per la loro preparazione alle varie fasi delle Olimpiadi Italiane di Astronomia.

Per aprire ciascuna presentazione, è necessario cliccare sul logo dell’Olimpiade posto sotto il titolo. Le presentazioni sono rilasciate con licenza Creative Commons Attirbuzione – Non Commerciale 4.0 Internazionale.

Preparazione alla fase interregionale

Presentazione di Giuseppe Cutispoto

Editing di Stefania Varano

Presentazione di Giuseppe Cutispoto

Editing di Stefania Varano

Presentazione di Giuseppe Cutispoto

Editing di Stefania Varano

Presentazione di Giuseppe Cutispoto

Editing di Stefania Varano