Olimpiadi di Astronomia

Le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono promosse dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale d’Istruzione, e sono organizzate dalla Società Astronomica Italiana (SAIt) insieme con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Ogni anno possono partecipare alle Olimpiadi Italiane di Astronomia le studentesse e gli studenti iscritte/i nelle scuole italiane, statali o paritarie, senza distinzione di nazionalità e cittadinanza, suddivisi nelle seguenti categorie in base la frequentazione scolastica:

  • Junior 1: studentesse e studenti che frequentano l’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado, indipendentemente dall’anno di nascita;
  • Junior 2 e Senior: studentesse e studenti che frequentano qualsiasi scuola secondaria di secondo grado, divisi per anno di nascita.

La competizione si svolge in 3 fasi:

  • Fase preliminare: si svolge nelle scuole di provenienza dei partecipanti, e consiste nel risolvere un questionario a risposta multipla su argomenti specifici e per la cui preparazione viene pubblicato un dossier.
  • Fase Interregionale che si svolge verso la metà di febbraio in diverse sedi sul territorio nazionale e prevede la risoluzione di 5 problemi.
  • Fase nazionale: dalla gara interregionale saranno selezionati gli 80 finalisti nazionali. La finale nazionale si svolge nel mese di aprile in una sede diversa ogni anno, e consiste in una prova teorica e una prova pratica. Al termine della gara vengono proclamati 5 vincitori per ciascuna categoria.

I primi 3 classificati della categoria Junior 2 e i primi 2 classificati della categoria Senior costituiscono ogni anno la squadra che rappresenta l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia.

Ai vincitori e a tutti i partecipanti alla finale sono offerte diverse opportunità di stage e scuole estive in Italia e alle Canarie, dove si trova il Telescopio Nazionale Galileo dell'INAF.

In accordo con le Indicazioni Nazionali e le Linee Guida del Ministero dell’Istruzione, l’obiettivo delle Olimpiadi di Astronomia è quello di stimolare la partecipazione creativa e critica ai processi di ricerca e di soluzione dei problemi, l’interesse per lo studio delle discipline scientifiche in generale, e dell’Astronomia e dell’Astrofisica in particolare, e di offrire agli studenti delle scuole italiane una proficua occasione d’incontro con il mondo della ricerca scientifica e di confronto fra le diverse realtà scolastiche.

I 5 vincitori di ciascuna categoria e le loro scuole di provenienza vengono comunicate al Ministero dell'Istruzione per essere inseriti nell'Albo Nazionale delle Eccellenze Scolastiche.

Vai al sito ufficiale delle olimpiadi

Vai all'archivio delle notizie sulle olimpiadi

Vai alle risorse didattiche per la preparazione alle Olimpiadi