Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Aspettando la Notte dei ricercatori 2019: Napoli

Data / Ora
Date(s) - 21/09/2019 - 25/09/2019
Tutto il giorno

Luogo
Napoli - Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Categorie


L’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte coordina la rete Campana del Progetto SHARPER. Tra Napoli e Caserta saranno oltre 50 tra università, istituti scientifici e culturali e associazioni a presentare nella sera del 27 settembre oltre 100 iniziative. Se fosse sistemate una accanto all’altra e un visitatore volesse dedicare soltanto 15 min a ognuna di essa ci vorrebbero circa 25h per visitarle tutte.
Il tema prevalente del “viaggio” (nell’aria, nell’acqua, sulla terra, ma anche dentro di noi) su cui si snodano lezioni, laboratori, giochi, è articolato sia come legame tra gli uomini e gli elementi della natura, sia come rapporto tra persone, basato sulla semplicità della comunicazione e la connessione delle competenze, che le conoscenze informatiche facilitano e arricchiscono. Lo scopo è creare le premesse per un mondo sostenibile sotto il profilo ambientale, sociale ed economico; si spera che i “viaggiatori” della notte europea dei ricercatori del 27-28 settembre 2019 possano fare propria l’affermazione di Paul Morand: “Quando si torna, è la Terra che si è rimpicciolita o siamo noi a essere cresciuti?”

Dal 21 al 26 settembre, aspettando la notte dei ricercatori, una serie di incontri, narrazioni, visite, conversazioni introducono il tema in una prospettiva tra archeologia e ambiente con uno sguardo verso il cielo, sull’onda del cinquantenario dello sbarco sulla Luna.
In costante dialogo con le altre scienze, le arti e le tematiche più stringenti della nostra società, l’Osservatorio di Napoli ha programmato un lungo viaggio con un approccio multidisciplinare:

Sabato 21
Incontri Inediti : Una parte di ciò che era tutt’altro
Museo Novecento di Napoli, Castel Sant’Elmo
un dialogo tra Eugenio Giliberti, Fiona Annis, l’artista canadese che ha sviluppato il suo progetto di ricerca-creazione presso il MuSA-Museo degli Strumenti Astronomici, e gli astronomi di Capodimonte sul rapporto strano e misterioso che la fotografia intrattiene con il passato. L’incontro suggerirà originali relazioni tra le idee, le persone, e gli antichi strumenti astronomici che hanno accresciuto la conoscenza umana del cosmo.

Domenica 22
Archaeology for kids
Museo Archeologico di Napoli
Per il ciclo LA GIRAFFA, ideati dall’Osservatorio di Capodimonte, il Museo Archeologico di Napoli, la Biblioteca Nazionale di Napoli e l’associazione CulturaAttiva, un laboratorio per bambini sulla misura del tempo nell’antichità, utilizzando il racconto, le fiabe e divertenti esperimenti didattici faremo costruire ai bambini un orologio solare.

Lunedi 23
Viaggio verso la Luna
Biblioteca Nazionale di Napoli
Incontro dedicato alle scuole e non solo per parlare dell’esplorazione spaziale attraverso la letteratura, l’astronomia, la fantascienza e Pulcinella con una speciale visita alla mostra : “Guarda che Luna!” curata dall’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte e la BIblioteca Nazionale di Napoli

Viaggio verso il Sole
Circolo Nautico di Torre del Greco
In collaborazione con Inner Wheel una conversazione scientifica dell’astronoma di Capodimonte Clementina Sasso, impegnata nella missione dell’ESA Solar Orbiter con lo strumento Metis, per parlare della nostra stella e attraverso di essa del nostro pianeta.

Martedì 24
Il clima che cambia: cambiamento climatico, riscaldamento globale e flussi migratori
Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II presso Palazzo Gravina
Un workshop curato da INGV, INAF, UNINA che affronterà il tema del cambiamento climatico sotto vari punti di vista: astronomici, geologici, sociali e architettonici con l’obiettivo di fornire quegli elementi di conoscenza necessari per una cittadinanza attiva e per non essere facili prede di “fake news”.

Giovedì 25
Se Viaggiando…
Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa
Un giornata curata da UNINA, CNR, INAF, INFN, INGV dedicata alle scuole per un viaggio spaziale e temporale guidati da Leonardo da Vinci, tra arte, storia e scienza, sbocco del lungo percorso dell’uomo dalle polemiche sulla collocazione della Terra nell’universo agli strumenti per indagare e studiare il rapporto con il Sole e con gli altri pianeti.
Oltre a laboratori didattici sulla luce gli astronomi di Capodimonte faranno osservare il Sole con i telescopi, mentre l’ingegnere napoletano Roberto Tamai, PM di ELT, racconterà la sua avventura nella costruzione del telescopio dell’ESO, l’occhio gigante verso l’infinito.

Categorie