Autunno Estate

Volpetta

Descrizione

La piccola costellazione della Volpetta, posta poco sopra la Freccia, si trova al centro del Triangolo Estivo, l’asterismo costituito dalle stelle Deneb del Cigno, Vega della Lira e Altair dell’Aquila.

Oggetti celesti più importanti

Dal punto di vista astronomico, è proprio nella zona di questa costellazione che Jocelyn Bell e Antony Hewish scoprirono, nel 1967, la prima pulsar. Inoltre è proprio nella Volpetta che si trova la famosa Nebulosa Manubrio, classificata come M27, uno degli oggetti del profondo cielo più osservati.

La Nebulosa Manubrio fotografata dal Telescopio Spaziale Spitzer – via commons

Storia

La costellazione venne introdotta nel 1690 da Johannes Hevelius. In effetti era originariamente nota come Volpecula cum Ansere (la volpe e l’oca). Rappresentata all’inizio come una volpe con un’oca tra le fauci, venne successivamente spaccata in due costellazioni. L’Unione Astronomica Internazionale, però, non riconosce più la costellazione dell’Oca, per cui ora abbiamo un’unica costellazione. Il nome dell’oca, però, resta nella stella aplha della Volpetta, la gigante rossa Anser, distante 297 anni luce dal Sole.

Ascensione retta centrale: 20 hrs

Declinazione centrale: +25°

Visibile in: emisfero

Stagioni: ,