Primavera

Vele

Descrizione

La costellazione meridionale delle Vele era, in origina, parte della vecchia costellazione della Nave Argo insieme con Poppa e Carena. Tale suddivisione venne proposta nel 1752 dall’astronomo francese Nicolas Louis de Lacaille, che però per quel che riguarda la designazione delle stelle mantenne la classificazione fatta da Johann Bayer sulla costellazione originaria della Nave Argo. Per questo motivo la stella più luminosa della costellazione, Regor, è denominata come Gamma Velorum.

Oggetti celesti più importanti

Regor è la stella più brillante della costellazione, ma anche una delle più brillanti in assoluto, grazie a una magnitudine apparente di 1,75. A una più precisa osservazione si rivela essere una stella multipla, di cui uno dei componenti è una stella di Wolf-Rayet, una tipologia di stelle particolarmente massicce (dalle venti masse solari in su) e calde.
Tra gli oggetti del profondo cielo si segnalano Cr 173, un ammasso aperto particolarmente luminoso (magnitudine apparente di 0,6), ed NGC 2547, altro interessante ammasso aperto, visibile anche a occhio nudo.
Tra gli altri, numerosi oggetti non stellari presenti nella costellazione segnaliamo anche Gum 12, noto anche come Nebulosa di Gum (dal nome dell’astronomo Colin Stanley Gum) al cui interno si trova HH 46/47, getto bipolare fotografato dal telescopio spaziale Hubble, e NGC 3132, nota anche come Nebulosa Anello del Sud, in contrapposizione con la Nebulosa Anello nella costellazione della Lira.

nebulosa_anello_sud
La Nebulosa Anello del Sud ritratta dall’Hubble Space Telescope – via commons
hh4647
HH 46/47 – via commons

Ascensione retta centrale: 9 hrs

Declinazione centrale: -48°

Visibile in: emisfero

Stagione:

Scheda a cura di