Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Sedi INAF

L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte è la più grande struttura scientifica dell’Istituto Nazionale di AstroFisica, il principale ente italiano per la ricerca astronomica e astrofisica da terra e dallo spazio, presente nel meridione d’Italia. La fondazione dell’Osservatorio risale al 1812 per volontà di Gioacchino Murat e dell’astronomo Federigo Zuccari. I lavori si conclusero nel 1819 e il nuovo istituto rimpiazzò il preesistente Osservatorio di San Gaudioso fondato da Giuseppe Bonaparte nel 1807. Impegnati nelle varie attività di ricerca, oggi lavorano in Osservatorio oltre 70 persone tra ricercatori, studenti e personale a contratto; inoltre circa 40 unità del personale tecnico e dell’amministrazione, contribuiscono al funzionamento dell’istituto e alla promozione della conoscenza dell’astronomia nella scuola e nella società e alla valorizzazione del suo cospicuo patromonio storico-culturale.
L’Osservatorio Astronomico di Napoli si erge sulla collina di Miradois, un’altura vicina alla reggia di Capodimonte, che prende il nome dalla villa cinquecentesca del marchese di Miradois. L’edificio, progettato nelle sue eleganti forme neoclassiche da Stefano Gasse, è in una posizione invidiabile a circa 150m sul livello del mare, dominando lo splendido panorama della città e del golfo di Napoli.

Eventi in programma

Data, Ora
Evento
Posti liberi / totali
Nessun Evento