Rete IRNET

Osservatorio Astrofisico di Catania

Descrizione attività
L’Osservatorio offrirà a scuole e insegnanti un laboratorio remoto con il quale eseguire sessioni osservative, condotte in diretta dagli studenti a scuola sotto la supervisione dell’insegnante e di un astronomo in classe o in collegamento attraverso la rete (non è necessario sia in cupola o presso sede INAF), il collegamento con il telescopio avviene per via telematica. Studenti e docenti possono gestire le operazioni di selezione degli oggetti da osservare, la modalità di osservazione, svolgere le osservazioni con il telescopio comprese di tutte le calibrazioni necessarie e quindi operare anche riduzioni che permettono di comprendere lo sviluppo di una osservazione astronomica e di potere arrivare a produrre una immagine astronomica di qualità seppure con uno strumento amatoriale. Il pubblico cui si rivolge questa attività è formato da studenti di livello medio o media superiore. Le osservazioni devono essere precedute da una preparazione della classe sulle tematiche astronomiche che verranno toccate da parte degli insegnanti stessi o da docenti dell’Osservatorio.
Le osservazioni si possono svolgere in ore diurne nel caso dell’osservazione del Sole e serali per il caso di pianeti, stelle, nebulose o galassie.
Le operazioni di collegamento remoto possono includere più di una scuola. Per ragioni di sicurezza alla scuola viene distribuito, gratuitamente, un client che permette di effettuare solo le operazioni che si possono svolgere in sicurezza da parte di un utente non esperto, il client invece usato dal docente abilitato o da parte dell’astronomo fornisce l’accesso a tutte le risorse del telescopio robotico compresa la possibilità di interrompere operazioni e chiudere le sessioni da parte di uno o più utenti. Il telescopio robotico è comunque dotato di sistemi automatici di chiusura nel caso le condizioni meteo lo rendessero necessario il sistema entra in modalità protezione e interrompe le osservazioni e chiude la cupola in maniera automatica. Il supervisore ha a disposizione una serie di telecamere di controllo per la verifica del corretto svolgimento delle operazioni in cupola.
Le operazioni di puntamento sono rese flessibili e semplificate dall’uso di un planetario integrato e da un software che permette di programmare le osservazioni.

Disponibilità a sessioni remote: le attività vengono pianificate in base alle richieste delle scuole, al momento stimiamo una sessione al mese alla quale potranno partecipare in sicurezza 3 utenti oltre l’astronomo.

Software A.T.N.

Metodo di connessione e software per il controllo: connessione tramite client ATNoncesso in uso gratuito all’utente. Il client può essere dotato di vari livelli di autorizzazioni e rimane comunque sotto il controllo, anche questo remoto del client dell’operatore che supervisiona. Il supervisore effettuerà solo le operazioni di apertura e chiusura in sicurezza normalmente, interverrà per correzioni o fermare eventuali procedure scorrette. Per ragioni di sicurezza il client viene abilitato solo per la o le sessioni concordate e disabilitato successivamente.

Requisiti informatici e compatibilità: alla scuola è richiesto un pc connesso a internet, proiettore e casse audio. Software: ATNc fornito da OACT gratuitamente. Compatibilità sistemi Window.

Info prenotazione e pagamento: si procederà alla prenotazione del tempo antenna telefonicamente oppure via interfaccia web. Al momento non sono ancora state stabilite tariffe per l’accesso remoto oppure l’utilizzo in locale.

Sede: Serra La Nave (Monte Etna)

Coordinate: Altitudine: 1725 m s.l.m.

Strumento disponibile: Telescopio Meade 40 cm + telescopio solare Lunt. Immagini notturne, osservazioni del Sole in luce bianca con il Meade e con il Lunt.

Persone di riferimento:
Giuseppe Leto, INAF-OACT, 095.7332311, gle@oact.inaf.it
Giuseppe Cutispoto, INAF-OACT, 095.7332312, gcutispoto@oact.inaf.it

Sito web: Osservatorio Astrofisico di Catania: Visite e divulgazione

Telescopio Meade dell’Osservatorio Astrofisico di Catania